Il caso Uber negli Stati Uniti e in Europa fra mercato, tecnologia e diritto. Obsolescenza regolatoria e ruolo delle Corti

Il caso Uber mette in luce l’intimo rapporto sussistente fra diritto, mercato e tecnologia, rappresentando un emblema dell’obsolescenza delle regole giuridiche rispetto all’evoluzione dei mercati e della tecnologia. Ciò emerge dall’analisi di diritto comparato condotta nel presente articolo, che evidenzia il diverso approccio degli Stati rispetto alle problematiche sollevate da Uber: eterogeneo e tendenzialmente più aperto negli Stati federati dell’ordinamento statunitense; piuttosto omogeneo e restrittivo nei diversi Stati europei. Orientamento, quest’ultimo – che deriva dalle molteplici pronunce delle Corti europee in cui si è ricondotta l’attività del nuovo entrante ad un servizio di trasporto svolto in regime di concorrenza sleale – a cui ha peraltro aderito di recente, almeno per ciò che attiene alla riconduzione dei servizi offerti da Uber alla mobilità, anche la Corte di giustizia, con una decisione assunta in via pregiudiziale e relativa ad una fattispecie emersa nell’ordinamento giuridico spagnolo. Nella parte finale dello scritto, con riferimento al panorama europeo, si rileva la mancanza di decisioni adottate a livello politico e il ruolo centrale rivestito dai giudicanti, costretti – loro malgrado – ad assumere scelte relative alla struttura concorrenziale di un mercato, trasformandosi in regolatori e snaturando la classica tripartizione delle funzioni statali.

The Uber case highlights the connection among market, technology and law and represents the symbol of regulatory obsolescence due to market developments and technological changes. A comparative law perspective shows that even if United States and European countries have different approaches to this issue, in both cases the well-established rules have proven inadequate to deal with the new transport service provided by Uber. National Parliaments, in particular, avoid to amend the laws regulating urban mobility, leaving the Courts to shape the rules that govern the competitive structure of this market: in this way, judges are transformed into the actual regulators, subverting the classic trisection of state powers.

Share this article!

Share.