Big Data e diritto: una sfida all’effettività

Il presente paper, incentrato sulle sfide che interessano il giurista nella nuova società tecnologica, presenta un taglio spiccatamente e volutamente interdisciplinare. Esso cerca di mettere in luce quali sono i problemi e le novità che un operatore del diritto deve fronteggiare per poter mantenere quel grado di supremazia nel forgiare la società che da sempre detiene. Il saggio ambisce a spiegare come l’uso dei c.d. Big Data, da parte dei governi ma anche di tutti gli operatori economici, stia modificando il modo in cui ciascuno di noi agisce e viene ´percepitoµ all’esterno. Si è voluto altresì porre l’accento sulle carenze della legislazione nazionale ed europea in materia di protezione dei dati personali e da ultimo si è tentato di offrire le linee di una pars construens di una visone della privacy concepita non solo e non pi come diritto soggettivo del singolo ma come diritto ´socialeµ ossia come bene comune.

This paper focuses on the challenges facing the jurist in the new technology society. It aims to highlight the problems and the novelties that a lawyer has to face to maintain the supremacy in determining the society. It attempts to e[plain how the use of Big ‘ata by States and private companies is changing the way each of us acts and is perceived from the outside. It also underlines the failings of national and European legislation about protection of personal data and, last but not least, tries to offer a sort of pars construens of a common privacy vision and not only as an individual right.

Share this article!

Share.