Processo penale e rivoluzione digitale: da ossimoro a endiadi?

Queste brevi riflessioni mettono a fuoco i principali aspetti problematici, fino ad ora emersi, dell’impatto della rivoluzione digitale sulla sfera del processo penale. In particolare, tre sono gli aspetti qui segnalati. Gli effetti della rivoluzione digitale sono intanto considerati sotto il profilo dell’attività investigativa di ricerca della prova, con particolare riguardo allo sfruttamento dell’enorme potenziale intrusivo di certi strumenti digitali. In secondo luogo, l’attenzione si porta sull’impiego processuale di dati generati automaticamente – attraverso algoritmi e, più in generale, modelli matematici – il cui vaglio di attendibilità si scontra con il tradizionale diritto probatorio. Da ultimo, viene considerata l’ampia gamma di rischi insiti nell’uso di modelli computazionali di ausilio alla decisone giurisdizionale, in qualsiasi fase del procedimento essa sia adottata.

The paper focuses on the main issues related to the impact of the digital turn and the use of algorithms and computational models in the realm of criminal proceedings. The analysis encompasses three main topics: the impact of digital technologies as means to intrude individuals’ privacy, in gathering evidence; the use of algorithm-generated data, used as evidence in trials; the compliance of computational models, as instruments supporting the decision-making process, with fundamental rights.

Share this article!

Share.