Submissions

MediaLaws Blog – Guidelines

We are always eager to receive well-written and well-thought-through comments and analyses concerning events, novelties, judicial and legal developments that involve the topics of privacy, data protection, media law, and intellectual property rights (e.g., legislative proposals, national and international case-law, policies, guidelines, decisions from Data Protection Authorities, etc.). Please send your contribution to the Coordinators, Dr. Giovanni De Gregorio, Pietro Dunn, and Federica Paolucci, at the following email: submissions@medialaws.eu.

The Italian version is below.

  1. Originality:

The contributions will have to be original, and ownership must be of their authors. Authors must disclose if the contribution has already been published or presented elsewhere. Naturally, authors must not plagiarise any content within their contributions. We ask that authors adequately reference the sources from which they take pieces of text, ideas and figures (see below). We expect that authors also disclose any potential conflicts of interest. The editorial board may refuse to publish any contribution not duly complying with originality criteria.

  1. Contribution format:

The contribution will have to be sent in Microsoft Word format (doc; docx).

  1. Length

The text should not exceed 1,000/1,500 words (abt. 3 pages). Longer contributions will be evaluated for publication at the discretion of the editorial board but should not in any case exceed 2,000 words. The editorial board may require authors to shorten their contributions.

  1. Style:

A blog post is not an academic paper. As a matter of fact, we invite authors to avoid lengthy introductions and to go directly to the point. Please let your readers know immediately what is interesting about your contribution and why they should read it.

  1. Sections:

The text should be divided into sections, each of which should be titled. They must also be numbered progressively and separated from each other through blank space.

  1. Contents:

There is no need to provide an abstract or a table of contents.

Each blog post will have to be accompanied by a brief title (max. 50 characters), the author’s affiliation (Name, surname, title, university, or institution), and 3-5 keywords.

  1. Italics:

Italics are only used for foreign words unless they have become part of a common language. Please do not use italics to emphasize terms or citations.

  1. Bold:

Use bold characters only for keywords or expressions within the text. Please do not underline any part of the text.

  1. Citations and quotation marks:

All citations must be referenced within notes (see below) and signalled with Guillemets («»). These may be found on Microsoft Word by clicking on “Insert symbol”. Double quotation marks (“”) can only be used to emphasize or give a particular meaning to a term, or in the case of quotations within other quotations.

  1. How to cite:

It is not necessary to insert footnotes, but if authors refer to others’ ideas, works, or texts it is necessary to signal it and to make references following a progressive numeration. Failure to comply may lead to the rejection of the contribution.

If the contribution is written with Microsoft Word o similar software, once the quotation has been made within the text, it is sufficient to click on “Add footnote” and continue as described below.

References to works:

Name initial, surname, title in italics, city, year, number of the volume preceded by vol./voll. If necessary, the number of the page/pages (not preceded by “p.”).

E.g.:

O. Pollicino – G. Camera, La legge è uguale anche sul web, Milan, 2010, 10.

O. Pollicino – G. Camera, La legge è uguale anche sul web, Milan, 2010, 10-11.

O. Pollicino – G. Camera, La legge è uguale anche sul web, Milan, 2010, 10 ss.

O. Pollicino – G. Camera, La legge è uguale anche sul web, Milan, 2010, esp. 7, 8 e 10.

 

For contributions in edited works:

N. Surname, title in italics, in N. Surname (ed.), title in italics, city, year, number of page/pages

E.g.: S. Sileoni, “Emergenza” terrorismo e federalismo in Canada, in T. Groppi (ed.),Letture volterrane. Democrazia e terrorismo, Naples, 2006, 485 ss.

 

For articles in academic reviews:

N. Surname, title in italics, in name of the review in italics with no abbreviations, volume-issue, year, number of page/pages

E.g. M. Bassini, La Corte d’Appello di Milano sulla contestualizzazione delle notizie dissamatorie sugli archivi on line dei giornali, in Diritto dell’informazione e dell’informatica,4-5, 2014, 831 ss.

 

Internet resources: 

In case of references to articles published online, please cite the name of the website as if it were a review, i.e., in italics, not preceded by “www” nor “http”. It is also possible to indicate the hypertextual link when the contribution is available open access by linking it to the title of the work as in the example below.

E.g. G.E. Vigevani – C. Melzi d’ Eril, Un nuovo “passo” verso una disciplina della manifestazione del pensiero in rete: cercando il simile nel dissimile, in medialaws.eu, 18 January 2011

 

Already cited works:

Surname, title (may be shortened), cit., number of page/pages; or Surname, title (may be shortened), cit.

 

Citing the same work immediately after:

 Id., number of page/pages (if citing the same work as the preceding note, but a different page)

Ibid. (if citing the same work and the same page)

 

LEGAL PROVISIONS AND CASE LAW

References to law and case law must be done using, both in footnotes and within the text, the following abbreviations: art./artt., n./nn., para., lett., l., d. lgs., d.l., Cost.

E.g.:

  • art. 1
  • para. 2-bis
  • lett. a)
  • d.lgs. 196/2003
  • l. 633/1941
  • d.l. 91/2017

 

Italian Supreme Court when published on a review:

  • Cass. pen., sec. III, 19 April 2016 [date of hearing], n. 21939, in Cass. pen., 2017, 266 ss.
  • Cass. pen., merg. sec., 17 December 2008, n. 337, in Cass. pen., 2009, 2790 ss.

 

If the decision is not published in a review, please cite the CED:

  • Cass. pen., sez. III, 19 April 2016 [date of hearing], n. 21939, CED 267471.

 

Other examples:

  • Tar Lazio, sec. I, 8 February 2017 [date of hearing], n. 4101
  • Council of State, sec. III, 4 July 2017, n. 3279
  • Constitutional Court, 25 January 2017 [date of deposit], n. 35
  • CJEU, C-105/14, Taricco (2015)
  • ECtHR, Delfi c. Estonia, App. 64669/09 (2015)
  • Italian DPA, Linee guida in materia di attività promozionale e contrasto allo spam, 4 July 2013 (doc. web 2542348)
  • AGCOM, Allegato A, delibera 664/06/CONS, “Adozione del regolamento recante disposizioni a tutela dell’utenza in materia di fornitura di servizi di comunicazione elettronica mediante contratti a distanza”

 

When the citation is to a court order, please use the abbreviation “ord.”, whereas the citation of decisions does not require any specification:

  • Italian Constitutional Court, ord. 26 January 2017 [date of deposit], n. 24

 

Blog MediaLaws – Criteri redazionali

Siamo sempre interessati a commenti e analisi ben scritti e ponderati su eventi, novità, sviluppi giudiziali e normativi che abbiano ad oggetto le tematiche della privacy, protezione dei dati, diritto dei media e della proprietà intellettuale (ad esempio, proposte normative, decisioni di corti nazionali e internazionali, policy, linee guida, decisioni del Garante, …). L’articolo dovrà essere inviato ai Coordinatori del Blog, Dr. Giovanni De Gregorio, Pietro Dunn, e Federica Paolucci al seguente indiritto email: submissions@medialaws.eu.

  1. Originalità:

I contributi devono essere originali e di proprietà dei loro autori. Gli autori devono rivelare se l’articolo è stato precedentemente pubblicato o è stato presentato altrove. Gli autori non devono commettere alcun tipo di plagio nei loro contributi, naturalmente. Chiediamo che gli autori diano credito alle fonti originali di testo, idee e immagini (cfr. in seguito). Ci aspettiamo anche che gli autori rendano trasparenti i potenziali conflitti di interesse. La redazione si riserva di rigettare la pubblicazione di ogni articolo non originale.

  1. Formato del documento:

Il documento deve essere inoltrato in formato elettronico Microsoft Word (doc; docx).

  1. Lunghezza:

Il testo non deve eccedere le 1000/1500 parole (c.a. 3 pagine di Word). Verranno presi in considerazioni testi anche più lunghi, a discrezione della redazione, ma non potrà in ogni caso eccedere le 2000 parole. La redazione si riserva di chiedere di accorciarlo.

  1. Stile:

Un blog-post non è un commento di stampo accademico. Difatti, vi invitiamo a evitare lunghe introduzioni ma ad andare dritti al punto. Cercate di dire subito ai vostri lettori cosa c’è di interessante nel vostro articolo e perché dovrebbero preoccuparsi di leggerlo.

  1. Paragrafi:

Il testo deve essere suddiviso in paragrafi, ciascuno dei quali deve riportare una titolazione. Essi devono inoltre essere contraddistinti da una numerazione progressiva, e separati da una riga bianca di interruzione. Non occorre inserire tabulazioni né dare particolari formattazioni al testo.

  1. Contenuti:

Non occorre inserire un abstract, né un indice sommario.

Ogni blog post deve contenere un breve titolo (50 caratteri massimo), l’affiliazione dell’autore (Nome, cognome, titolo, università/ente di appartenenza) e 3-5 parole-chiave.

  1. Corsivi:

Adoperare il corsivo per le sole parole straniere, a meno che non siano diventate di uso comune (standard, élite, etc che restano invariate al plurale). Non utilizzare il corsivo per enfatizzare i termini o per le citazioni.

  1. Grassetto:

Utilizzare il grassetto per le parole o espressioni chiavi del testo. Non sono ammesse sottolineature.

9. Citazioni e virgolette:

Ogni citazione deve essere indicata da relativa nota (cfr. in seguito), e contraddistinta da virgolette caporali (« »). Queste possono essere trovate su word in inserisci  simbolo. Le virgolette inglesi vanno utilizzate solo (“ ”) per enfatizzare o dare un senso particolare a un termine, o nel caso di citazioni interne a un’altra citazione.

  1. Come inserire una fonte:

Non è obbligatorio inserire note a piè di pagina, ma se si fanno riferimenti a idee, opere, scritti altrui è imprescindibile segnalarlo e riportare i riferimenti con numerazione, pena la non pubblicazione dell’articolo.

Se l’articolo viene scritto su Word o simili non occorrono particolari attenzioni dal momento che, una volta inserita la citazione nel testo dell’articolo, basta “inserire nota piè pagina” e procedere come segue di sotto.

 

Riferimenti per le opere:

Iniziale del nome, cognome, titolo in corsivo, città, anno, eventuale numero del volume preceduto dalla sigla vol./voll., eventuale numero della pagina (non preceduto da “p.”).

Es. O. Pollicino – G. Camera, La legge è uguale anche sul web, Milano, 2010, 10.

O. Pollicino – G. Camera, La legge è uguale anche sul web, Milano, 2010, 10-11.

O. Pollicino – G. Camera, La legge è uguale anche sul web, Milano, 2010, 10 ss.

O. Pollicino – G. Camera, La legge è uguale anche sul web, Milano, 2010, spec. 7, 8 e 10.

 

Per i saggi di volumi collettivi:

N. Cognome, titolo in corsivo, in N. Cognome (a cura di), titolo in corsivo, città, anno, numero di pagina/e

Es. S. Sileoni, “Emergenza” terrorismo e federalismo in Canada, in T. Groppi (a cura di), Letture volterrane. Democrazia e terrorismo, Napoli, 2006, 485 ss.

Per gli articoli di riviste:

Cognome, titolo in corsivo, innome della rivista in corsivo e senza abbreviazioni,numero del fascicolo, anno, numero di pagina.

Es. M. Bassini, La Corte d’Appello di Milano sulla contestualizzazione delle notizie diffamatorie sugli archivi on line dei giornali, in Diritto dell’informazione e dell’informatica, 4-5, 2014, 831 ss.

 

Citazioni di pagine Internet:Nel caso di riferimenti ad articoli pubblicati su siti Internet, occorre citare il nome del sito alla stregua di una rivista, ossia in corsivo, non preceduto né da “www” né da “http”. È inoltre possibile indicare il collegamento ipertestuale ove è reperibile il contributo collegandolo esclusivamente al titolo dell’opera, come nell’esempio di seguito riportato:

Es. G.E. Vigevani – C. Melzi d’ Eril, Un nuovo “passo” verso una disciplina della manifestazione del pensiero in rete: cercando il simile nel dissimile, in medialaws.eu, 18 gennaio 2011

 

Per opere già citate: Cognome, titolo (anche in forma abbreviata), cit., numero di pagina; oppure Cognome, titolo (anche in forma abbreviata), cit.

 

Per la stessa opera citata di seguito: Ivi, numero di pagina (se si cita opera inclusa nella nota precedente, ma diverso numero di pagina)

Ibid. (se si cita opera inclusa nella nota precedente ed eguale numero di pagina)

 

DISPOSIZIONI LEGISLATIVE E RIFERIMENTI GIURISPRUDENZIALI

I riferimenti legislativi e giurisprudenziali vanno fatti utilizzando, sia in nota che nel corpo del testo, le abbreviazioni art./artt., n./nn., c., lett., cpv., d.lgs., l., Cost.

Alcuni esempi:

  • art. 1
  • c. 2-bis
  • lett. a)
  • d.lgs. 196/2003
  • l. 633/1941
  • d.l. 91/2017

 

Se si tratta di sentenza pubblicata su rivista:

  • Cass. pen., sez. III, 19 aprile 2016 [data dell’udienza], n. 21939, in Cass. pen., 2017, 266 ss.
  • Cass. pen., sez. un., 17 dicembre 2008, n. 337, in Cass. pen., 2009, 2790 ss.

 

Se la sentenza non è pubblicata su rivista si cita il CED:

  • Cass. pen., sez. III, 19 aprile 2016 [data dell’udienza], n. 21939, CED 267471.

 

Altri esempi:

  • Tar Lazio, sez. I, 8 febbraio 2017 [data dell’udienza], n. 4101
  • Cons. Stato, sez. III, 4 luglio 2017, n. 3279
  • Corte cost., 25 gennaio 2017 [data del deposito], n. 35
  • CGUE, C-105/14, Taricco (2015)
  • CEDU, Delfi c. Estonia, ric. 64669/09 (2015)
  • Garante Privacy, Linee guida in materia di attività promozionale e contrasto allo spam, 4 luglio 2013 (doc. web 2542348)
  • AGCOM, Allegato A, delibera 664/06/CONS, “Adozione del regolamento recante disposizioni a tutela dell’utenza in materia di fornitura di servizi di comunicazione elettronica mediante contratti a distanza”

 

Ove si tratti di citazione di ordinanze, si prega di indicarlo utilizzando l’abbreviazione “ord.”, mentre la citazione di sentenze non richiede alcuna specificazione:

  • Corte cost., ord. 26 gennaio 2017 [data del deposito], n. 24.