La nuova riforma europea sul digitale e ricadute sul locale

0

Gli sviluppi tecnologici, l’evoluzione dei servizi e degli assetti competitivi, cui si accompagna un rinnovamento continuo del quadro normativo, determinano effetti in molteplici ambiti della vita economica e sociale.

Le tematiche digitali – che sono per loro stessa natura globali – coinvolgono dimensioni sovranazionali che devono opportunamente essere regolamentate, quanto meno nei principi generali, su scala sovranazionale. La loro attuazione deve tuttavia passare dagli Stati nazionali, senza tuttavia dimenticare il livello di “governance” locale, che è quello più vicino al cittadino e in grado di garantire in modo efficace e capillare la tutela dei diritti degli utenti.

Lo scorso 13 maggio[1], in occasione della approvazione della legge di delegazione europea 2019-2020 (legge 22 aprile 2021, n. 53, entrata in vigore l’8 maggio 2021) che ha fissato – tra gli altri – principi e criteri direttivi per il recepimento della nuova direttiva riguardante la fornitura di servizi di media audiovisivi (dir. UE 2018/1808), della direttiva che istituisce il codice europeo delle comunicazioni elettroniche (dir. UE 2018/1972) e della direttiva sul diritto d’autore e sui diritti connessi al mercato unico digitale (dir. UE 2019/790), il Corecom Lombardia ha organizzato un convegno con l’obiettivo di analizzare il quadro normativo europeo in via di recepimento e i suoi possibili effetti sul territorio nazionale e regionale, con un focus particolare per il territorio lombardo.

La delega data al Governo è molto ampia e un quadro normativo certo sarà definito solo con l’approvazione dei decreti legislativi attuativi.  Il convegno è stato comunque l’occasione per promuovere un primo dibattito, facendo dialogare portatori di sensibilità diverse, studiosi, professionisti, politici, per offrire una prima lettura della nuova normativa, alle imprese, agli operatori di settore, ma anche ai cittadini, sia in veste di consumatori sia per la nuova tutela dei minori rispetto all’audiovisivo.

Hanno portato i propri saluti introduttivi la Presidente del Corecom Lombardia, Marianna Sala, il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Alessandro Fermi e il Presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Giacomo Lasorella.

Oreste Pollicino (Professore ordinario di diritto costituzionale presso l’Università Bocconi), Antonio Martusciello (Professore IULM, già Commissario Agcom), Mirella Liuzzi (già Sottosegretario di Stato al Ministero dello Sviluppo economico) e Alessio Butti (Vice Presidente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati) si sono soffermati sulla nuova riforma europea sul digitale.

Laura Aria (Commissario Agcom), Antonio Palmieri (Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati), Maria Eleanora Lucchin (Direttore Documentazione e Analisi Istituzionale del Gruppo Mediaset) e Carmelo Fontana (Senior Regional Counsel di Google) hanno affrontato il tema della responsabilità delle piattaforme digitali e delle esigenze di una loro regolamentazione.

Andrea Martella (già Sottosegretario all’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri) e Massimiliano Capitanio (Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni della Camera dei Deputati) hanno esaminato la nuova direttiva europea sul diritto d’autore.

In conclusione, Marianna Sala (Presidente del Corecom Lombardia), Alessandro De Cillis (Presidente del Corecom Piemonte) e Stefano Cuppi (Presidente del Corecom Emilia-Romagna) hanno discusso del ruolo delle authority regionali delle comunicazioni di fronte alla nuova normativa.

Nei prossimi giorni saranno pubblicati sulla nostra rivista gli interventi dei relatori al Convegno:

La nuova legge di delegazione europea – prime riflessioni

Alessandro Fermi – Presidente del Consiglio regionale della Lombardia
Giacomo Lasorella – Presidente di AGCOM

La nuova riforma europea sul digitale

Oreste Pollicino – Professore ordinario di Diritto costituzionale, Università Bocconi
La nuova stagione del costituzionalismo digitale: una prospettiva transatlantica

Antonio Martusciello – Professore Iulm, già Commissario AGCOM
La catena del lavoro delle piattaforme tra mercato e privacy

Mirella Liuzzi – già Sottosegretario di Stato al Ministero dello Sviluppo Economico
La riforma del mercato audiovisivo europeo e delle telecomunicazioni

Alessio Butti – Vicepresidente Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici, Camera dei Deputati
Rete o reti: quale futuro?

Responsabilità delle piattaforme digitali ed esigenze di regolamentazione

Laura Aria – Commissario AGCOM
Recepimento SMAV e indagine conoscitiva AGCOM sugli OTT

Antonio Palmieri – Commissione Cultura, Scienza e Istruzione, Camera dei Deputati
Social è responsabilità

Maria Eleanora Lucchin – Direttore Documentazione e Analisi Istituzionale – Gruppo Mediaset
L’esperienza della coregolamentazione in ambito tv: il comitato media e minori

Carmelo Fontana – Senior Regional Counsel Google
Coregolamentazione e piattaforme

Nuova direttiva europea sul diritto d’autore

Andrea Martella – già Sottosegretario all’Informazione e l’Editoria, Presidenza del Consiglio dei Ministri
Il diritto d’autore

Massimiliano Capitanio – Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni, Camera dei Deputati
Novità in tema di antipirateria

Le direttive europee e il ruolo delle Autority regionali delle comunicazioni

Marianna Sala – Presidente Corecom Lombardia
Nuova direttiva SMAV e sua applicazione: le possibili ricadute sulle controversie contro le piattaforme e il ruolo dei Corecom

Alessandro De Cillis – Presidente Corecom Piemonte
Vicini al cittadino: il ruolo dei Corecom nella tutela degli utenti

Stefano Cuppi – Presidente Corecom Emilia-Romagna
Corecom e Mise: i lavori al tavolo TV 4.0

______________

[1] Con la presente pubblicazione ci si riferisce al convegno organizzato dal Corecom Lombardia in data 13 maggio 2021, presso la Sala del Consiglio Regionale, a Palazzo Pirelli, Milano.

Share this article!

Share.

About Author

Dopo la laurea in Diritto processuale civile con il massimo dei voti presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica di Milano e il perfezionamento quale giurista d’impresa presso la Scuola di Giurisprudenza dell’Università Bocconi, è avvocato presso il Foro di Milano, patrocinante in Cassazione e nelle altre giurisdizioni superiori. Dal 2018 è Presidente del CORECOM Lombardia (Comitato Regionale per le Comunicazioni), authority della Regione Lombardia e organismo funzionale decentrato dell’Autorità per le Garanzie nelle Telecomunicazioni (AGCOM), delegato alla trattazione del contenzioso fra utenti e operatori delle telecomunicazioni, nonché a funzioni di controllo e vigilanza in materia di audiovisivo. Autrice di studi e pubblicazioni in materia di diritto delle comunicazioni e dei nuovi media. Fra i titoli più recenti: L’altro Virus – Comunicazione e disinformazione al tempo del Covid 19, con Massimo Scaglioni, Edizioni Vita e Pensiero, 2020; Libro bianco Media e minori – L’educazione ai nuovi media ai tempi del coronavirus - Rubbettino editore, 2021.

Leave A Reply