Rubrica Startup – Intervista a Andrea Silvello (Consiglio dal Medico)

0

1) In cosa consiste esattamente il servizio di ‘Consiglio dal Medico’? Da dove e’ nata l’idea?

“Consiglio dal Medico” e una piattaforma innovativa che, tramite App dal proprio smartphone o tablet, consente alle persone di mettersi in contatto 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno con un network di medici qualificati a cui fare delle domande per risolvere dubbi sulla propria salute o su quella dei propri cari semplicemente toccando lo schermo del proprio telefonino, in modo anonimo, semplice e estremamente rapido.

L’idea è nata più o meno un anno fa da due macro-considerazioni fatte insieme ad un amico – che poi si è imbarcato con me nello sviluppo dell’idea – sullo stato dell’economia e del nostro Paese. Da un lato riteniamo di essere di fronte ad una “seconda rivoluzione digitale” dopo meno di 15 anni da quella che era stata definita la New Economy all’inizio degli anni 2000. Con regole del gioco profondamente cambiate però: la social collaboration e la sharing economy dettano il passo ormai in tanti settori dell’economia. Altra considerazione sullo stato del welfare nel nostro Paese: il pubblico arranca sempre più, gli italiani hanno sempre meno disponibilità economiche da poter dedicare alla propria salute e quindi tante domande, dubbi, perplessità rimangono senza risposta.

Abbiamo così pensato a un sistema che, sfruttando le potenzialità della sharing economy e l’evoluzione dell’utilizzo dei cellulari (interattività, App economy, sistemi di messaggistica, …), potesse in qualche modo far evolvere profondamente l’interazione tra i medici e i pazienti nel nostro paese. Ambivamo nel nostro piccolo a dare un contributo a far evolvere il sistema paese e migliorare la vita degli italiani. Consiglio dal Medico offre infatti un sistema di messaggistica in tempo reale con cui si può interpellare un network di specialisti qualificati a cui fare una domanda sulla propria salute o quella dei propri cari. Oltre alla possibilità di chiedere consigli, l’applicazione può essere utilizzata anche per localizzare il medico più vicino a noi o lo specialista di cui si necessita, consultare il suo profilo conoscendone specializzazione, formazione, attività svolta oltre, eventualmente, decidere di iniziare una chat one-to-one con lui. Il tutto in assoluto anonimato e riservatezza per l’utente: Consiglio dal Medico vuole essere uno strumento con cui l’utente entra in contatto con i medici di cui può aver bisogno,  in modo privato sul proprio telefono. In questo “Consiglio dal Medico” è completamente differente dai forum o social network che trattano tematiche mediche.

2) Su cosa si basa il modello innovativo del servizio e come si inquadra nell’attuale evoluzione delle caratteristiche e delle aspettative del consumatore?

Riteniamo che il consumatore dei giorni nostri sia profondamente evoluto e pretenda sempre più servizi che rispondano al paradigma “everything, everywhere, everymoment”. A livello internazione il mobile health è una delle aree in maggiore crescita e dove si concentrano ingenti investimenti da parte dei player del mercato salute: noi stiamo provando a disegnare una via italiana al m-health. Non crediamo che l’interazione da remoto debba in alcun modo sostituire una visita medica che, siamo consapevoli, rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico. “Consiglio dal Medico” è uno strumento complementare che consente alle persone di conoscere specialisti qualificati,  confrontarsi con loro e interagire direttamente per prendere decisioni più consapevoli sulla salute propria e dei propri cari. Tutti quando abbiamo un dubbio sulla  salute andiamo su internet alla ricerca di informazioni, così come tante ricerche internazionali hanno mostrato avviene anche negli altri paesi,  ma quello che si trova spesso è confuso, implica una scelta e valutazione delle fonti: sicuramente esiste una domanda importante di informazioni affidabili e qualificate.  L’obiettivo e’ di fare di “Consiglio dal Medico” un servizio che migliori costantemente e aiuti davvero le persone a trovare velocemente risposte serie e di qualità ai propri dubbi sulla salute,  in modo ti totalmente privato e riservato.  Quest’ultimo aspetto legato alla privacy degli utenti è uno dei cardini portanti della nostra vision,  quello che ci piace definire una “condizione non negoziabile”: la nostra piattaforma non richiede alcuna dato personale degli utenti e tutte le comunicazioni con i medici sono visibili solo al singolo utente e al singolo medico. Tutto questo è reso possibile da un modello di business fondato sul pagamento da parte degli utenti dei scrivi ricevuti e dalla totale assenza di pubblicità all’interno dell’applicazione.

3) Quali sono le principali evidenze dopo qualche settimana dall’avvio dell’attività?

L’esperienza al momento è estremamente positiva. Sicuramente superiore alle aspettative. In meno di un mese abbiamo gestito più di mille consigli,  ogni utente ha ricevuto in media 6 risposte – da 6 diversi specialisti – alla propria domanda e nel 50% dei casi la prima risposta è arrivata entro un’ora. Il voto medio degli utenti alle risposte è stato pari ad 8 – su una scala da uno a dieci – con un livello di NPS (Net Promoter Score) estremamente alto,  superiore al 60%.

“Consiglio dal Medico” e’ diventata fin da subito la prima App medica acquistata nell’Apple Store italiano ed e’ costantemente tra le prime 40 App nella classifica generale, avendo gia’ raggiunto il dodicesimo posto assoluto.

 

Ad oggi i medici iscritti sono circa 300 e rappresentano più di 20 specialità mediche.  Ogni giorno riceviamo nuove iscrizioni di medici e ci stiamo anche confrontando con alcune associazioni mediche per cercare di far crescere progressivamente il numero dei professionisti iscritti. Con un unico obiettivo: poter aggregare al nostro network migliaia di specialisti di tutte le specialità mediche, pronti a fornire consigli di qualità e in tempi rapidi a tutti i dubbi degli utenti,  per far crescere il livello di servizio erogato dalla nostra piattaforma e diffondere tra i consumatori questo nuovo modo di accedere alle informazioni mediche e prendere decisioni più consapevoli.

Share this article!

Share.

About Author

Leave A Reply