La tutela dell’oblio tra intimità e condivisione senza filtri

Il saggio analizza il ruolo del “diritto all’oblio” nel contesto delle reti sociali, affinché le persone possano esercitare un controllo sugli elementi dei loro dati personali che sono accessibili al pubblico; spesso le informazioni che riceviamo da internet sono “datate” e non più attuali. Il diritto all’oblio, in questa tensione tra “informazione” e “privacy”, tra “diritto” e “interesse”, tutela la posizione della persona che desidera ostacolare la divulgazione di tutte quelle notizie che non corrispondono più alla realtà storica.

 

The essay analyses the role of “right to be forgotten” in the context of social networks, by which individuals are vested with the power to control which aspects of their personal data that are accessible to the public; more and more frequently, in fact, the information that we get from the Internet is “dated” and does not reflect the current status quo. The right to be forgotten, in this tension between “information” and “privacy”, between “right” and “interest”, strengthen the legal position of individuals wishing to prevent and stop the spread of news that no longer correspond to the historical truth.

Share this article!

Share.