Informazione e comunicazione digitale nel processo di modernizzazione della pubblica amministrazione.

 Il percorso legislativo nazionale in materia di sviluppo del digitale nelle amministrazioni pubbliche si è sviluppato sulla spinta dell’ordinamento europeo. Le istituzioni comunitarie hanno inteso favorire la realizzazione di una società della informazione e delle comunicazioni che si estendesse agli stati membri con l’impiego delle tecnologie, in continuo sviluppo, attraverso una serie di direttive e piani di azione che hanno reso gli interventi di adeguamento frammentati e disorganici. Solo con il Regolamento e-IDAS del 2014, entrato in vigore nei paesi membri nel 2016, si è avviata una riforma europea più organica e che ha inciso direttamente sugli ordinamenti nazionali. Di conseguenza, gli obiettivi nazionali sono stati perseguiti con interventi che, inseriti in una politica generale europea, hanno comportato continue modifiche e aggiustamenti per la peculiarità della materia. Il quadro attuale del nostro ordinamento diretto a modernizzare la pubblica amministrazione sotto il profilo tecnologico, pur con la recente introduzione del d. lgs. 179/2016, denota ancora un certo ritardo nell’adeguamento alle politiche di e-Europe per oggettive difficoltà, ma anche per la poca propensione ai cambiamenti sia da parte dei pubblici poteri sia della stessa società. La creazione di una piena interazione digitale tra amministrazione e cittadini presuppone una volontà di apertura istituzionale alla società e una volontà di aprirsi alle tecnologie e a vederle come sviluppo positivo della società.
The digital national regulation development has been triggered by the European regulation. Indeed, the Community institutions aimed to promote an information and communication society. These objectives would be implemented in Member states by European directives and action plans. However, the Community institutions interventions had been fragmented and confused. The EU eIDAS Regulation (the “Regulation”) entered into force in 2016. This Regulation was key for the development of a unique framework on digital market within the territory of Member States. Indeed, not only the Regulation was directly applicable on the nation soil but also this affected directly national regulation in this respect. National goals in digital market have been pursued throughout modifications in the National regulation landscape. As of today, National law aims to modernize public authorities through the digitization of their services. Despite the new regulation 179/2016, modernization of public authorities is still delayed. The delay has been triggered by a difficulty of implement the e-Europe and by a lack of willpower of public authorities and society in this respect. Digital interaction of the public authorities with the citizen requires, on one hand, the willingness of the public authorities to open up to digitization, and on the other hand, the acceptance of the digitalization as a positive development for the society.
Share this article!

Share.