Recensione alla nuova edizione del Codice della Privacy, a cura di E. Tosi, La Tribuna, 2016

0

CODICE DELLA PRIVACY – Tutela e Sicurezza dei Dati Personali

a cura di Emilio Tosi

La Tribuna, 2016

Pagine 1458 – Prezzo 35 €

Per i tipi di LaTribuna, esce in questi giorni la X edizione del Codice della Privacy a cura del Prof. Emilio Tosi, docente presso l’Università di Milano-Bicocca. Mantenuto l’impianto delle precedenti edizioni, con tutto il valore della raccolta di normativa nazionale, comunitaria e internazionale, unitamente ai provvedimenti più significativi del Garante per la protezione dei dati personali, quest’anno si aggiungono le novità del “Pacchetto protezione dati” che la Commissione europea aveva annunciato nel gennaio 2012. La riforma consta di due atti, entrambi pubblicati sulla GUUE in data 4 maggio 2016, che rispondono all’esigenza di rinnovare il corpus normativo in materia, risalente alle Direttiva 95/46/CE, ormai inadatto di fronte a nuovi fenomeni come l’Internet of Things, i droni, i rilevatori biometrici:

– il Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (Regolamento generale sulla protezione dei dati);

– La Direttiva (UE) 2016/680 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativa alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali da parte delle autorità competenti a fini di prevenzione, indagine, accertamento e perseguimento di reati o esecuzione di sanzioni penali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la decisione quadro 2008/977/GAI del Consiglio.

Il vero valore aggiunto della nuova edizione sta proprio in queste due novità normative, il cui impatto è destinato a svilupparsi nei prossimi anni con modalità da seguire con attenzione, stante che dal 5 maggio 2016 decorrono i 2 anni perchè gli Stati Membri si uniformino alla Direttiva, mentre il Regolamento sarà applicabile in via definitiva dal 25 maggio 2018, data in cui dovrà essere garantito il perfetto allineamento tra quest’ultimo e la legislazione nazionale.

Share this article!

Share.

About Author

Andrea Serena is a law student at Bocconi University Law School and he is fascinated by the interactions between law and digitalisation. He has been Erasmus student at King’s College London – The Dickson Poon School of Law and attended the summer classes taught by Professor Andrew D. Murray at the London School of Economics. He is one of the contributors of “Identità ed eredità digitali” by O. Pollicino and M. Bassini and he has taught at the ELSA Summer School in Trieste. Last summer, he interned at Portolano Cavallo Studio Legale, where he was involved in the Corporate and Media departments. He is fluent in English and French.

Leave A Reply