La Commissione UE lancia una nuova consultazione sul commercio elettronico

0

Per molte aziende del commercio elettronico le settimane che precedono il Natale sono uno dei periodi di punta dell’anno per il fatturato, ma alcune non riescono a sfruttare pienamente questo potenziale commerciale a causa delle preoccupazioni relative alla consegna. Dagli studi effettuati emerge che soltanto il 9% dei consumatori dell’UE acquista on-line merci provenienti da paesi diversi dal proprio e che sia i rivenditori on-line sia i consumatori ravvisano carenze nei sistemi impiegati attualmente per la consegna delle merci ordinate on-line. Il 57% dei rivenditori on-line considera un ostacolo al commercio la consegna all’estero, mentre il 47% dei consumatori vi ravvisa una fonte di preoccupazione nelle transazioni internazionali. Per favorire l’ulteriore crescita del commercio elettronico e, quindi, offrire al consumatore una scelta e una comodità maggiori, è indispensabile un sistema efficiente di consegna (e di restituzione al mittente). Occorre risolvere con urgenza i problemi che si pongono nella consegna e migliorare i sistemi attuali: per questo la Commissione ha adottato in data odierna un Libro verde che lancia una consultazione sulla consegna dei pacchi concentrandosi in particolare sulle problematiche transfrontaliere e sulle esigenze del commercio elettronico. Michel Barnier, Commissario per il mercato interno e i servizi, ha dichiarato: “La consultazione prevista dal Libro verde contribuirà all’individuazione delle misure atte a migliorare la consegna dei pacchi nel mercato unico. Un sistema di consegna pan-UE flessibile ed efficiente, mirato alle aspettative del consumatore e alle esigenze specifiche del commercio elettronico, apporterà un contributo diretto al concretamento delle enormi potenzialità che il settore presenta in termini di stimolo della crescita e di creazione di posti di lavoro.” Here to read more.

Share this article!

Share.

About Author

Leave A Reply