IV Colloquio biennale dei giovani comparatisti

0

Sarà una intensa due giorni quella che prenderà vita venerdì 30 e sabato 31 maggio all’interno dell’Università Europea di Roma. L’occasione è infatti il “IV Colloquio biennale dei giovani comparatisti“, evento che quest’anno, dopo Macerata, Catania-Enna e Aosta, fa tappa nella capitale. I giovani comparatisti potranno così presentare le loro ricerche, selezionate tra le 80 proposte pervenute, offrendo uno spaccato delle tematiche che suscitano attualmente la maggiore attenzione e che formano un tessuto particolarmente significativo non solo per gli studi di diritto comparato, ma anche per le evidenti ricadute sul diritto interno.

La sessione antimeridiana del venerdì avrà luogo dalle 9.30 alle 13 e vedrà la prima parte di tre sessioni parallele. La prima sarà dedicata ai “Mercati globali” e coordinata dal Prof. Giampaolo Parodi; a prendervi parte la Prof.ssa Maddalena Neglia (The UN guiding principles on business and human rights: a lesson for a new governance theory?), il Prof. Yuri Alekandrov Tornero Cruzatt (La economía social de mercado: modelo teórico y el caso peruano), i Proff. Alessandro Romano eWoraboon Luanratana (Stare decisis in the wto: myth, dream or chimera?), la Prof.ssa Cecilia Emma Sottilotta (Wto and icsid compared: an economic analysis of procedural rules) e il Prof.Federico Della Negra (Remedies and enforcement in financial investment contracts: the emergence of “shadow private law”).

La seconda sessione, “Costituzionalismi e giustizia costituzionale“, sarà invece coordinata dal Prof. Angelo Rinella e sarà animate gali interventi del Prof. Afroditi Marketou (Proportionality and constitutional cultures in Europe), della Prof.ssa Tania Abbiate (La partecipazione popolare nei processi constituent), della Prof.ssa Neliana Rodean (Citizens’ initiative in Europe: new interpretation of popular democracy), della Prof.ssa Eleonora Bottini, (Normativity in the use of comparative law by constitutional courts) e del Prof. Federico Losurdo (The “principle of conditionality” in the constitutional case law of the member states).

La terza sessione sarà dedicata a “Diritti fondamentali e bioetica“. Con il coordinamento del Prof.Alberto Gambino si alterneranno il Prof. Ludovico Montera (Bioethical controversies and comparative law between Jewish and Italian law), la Prof.ssa Elena Sorda (L’uso del margine di apprezzamento nella giurisprudenza cedu in materia di libertà religiosa), il Prof. Simone Penasa(Verso un cambio di paradigma nel rapporto tra diritto e scienza: il caso della ricerca con cellule staminali embrionali in prospettiva comparata), la Prof.ssa Letizia Palumbo (Trafficking in women for labour exploitation. The protection of victims in Italy and in the uk) e la Prof.ssa Chiara Edvige Caterina Camposilvan (Repression of illegal activities and limitation of fundamental rights. New demands for protection).

Alle 12.00 sarà la volta della seduta plenaria con la guest lecture di Giuliano Amato “Il governo della moneta: modelli e prospettive”.

Dopo il buffet si torna in aula per la sessione pomeridiana che, tra le ore 14.30 e le 19.00, darà seguito alle tre sessioni precedenti. “Mercati globali” vedrà così la Prof.ssa Anna Veneziano coordinare gli interventi del Prof. Mario Renna (Accesso ai servizi e concorrenza tra operatori: il settore farmaceutico tra Austria ed Italia), del Prof. Giacomo Capuzzo (Comparative law and expert rules: the (not so) hidden politics of global governante), del Prof. Filippo Palmieri (Recent trends in legal profession corporate structures: the English approach vs. the Italian model), del Prof. Daniela Pappadà (Trust e lotta al riciclaggio: tendenze dei paesi di civil law – Francia e Italia – e dell’Unione Europea), del Prof.Francis Okanigbuan jnr. (The regulatory framework for corporate takeovers in the uk and Nigeria; perspective on employment protection) e del Prof. Domenico Benincasa (Insolvency of multinational groups of companies and the eu insolvency regulation).

Costituzionalismi e giustizia costituzionale” sarà invece coordinate dal Prof. Paolo Ridola e vedrà la partecipazione del Prof. Sonsoles Arias Guedón (Towards the «federalization» of Spain: an analysis in light of the German federal and the Italian regional systems), del Prof. Matteo Frau (The parliaments of western countries and the exercise of military power in the 21st century. A comparative analysis of the experiences of the uk, the usa and france), della Prof.ssa Cristina Ottonello (Turkey between secularism and religious freedom), della Prof.ssa Giovanna Tieghi (Taxpayers e human rights: il garante del contribuente e la sfida delle democrazie contemporanee) e del Prof. Renato Ibrido (L’esperienza costituzionale italiana vista dalla prospettiva del Tribunal Constitucional Spagnolo).

Infine, il coordinamento di “Diritti fondamentali e bioetica” sarà affidato alla Prof.ssa Gabriella Autorino; interverranno Valerio lubello (Data retention and judicial dialogue: balancing fundamental rights in Europe), l’Avv. Marco Bassini (The impact of the new technologies on the balance between fundamental rights. The case of copyright v. freedom of expression), l’Avv. Giorgio Giannone Codiglione (Copyright e diritto d’autore in rete: «bilanciamento interno» e «conflitto esterno» tra diritti fondamentali. Analisi comparatistica e remedial) e l’Avv. Andrea Marchetti (Freedom of information in the contemporary legal system: towards an universal “model” of right of access to public information?)

Al termine di questa terza sessione di lavori avrà luogo la quarta dedicata al “Multiculturalismo” e animata dagli interventi della Prof.ssa Gracy Pelacani (Origins and future perspectives of a difficult coexistence: the twofold Belgian model of multiculturalism), della Prof.ssa Claudia Marchese (The right of electorate and its limitations in the ecthr case law. Which restrictions for state legislation?), e della Prof.ssa Entela Cukani (European multiculturalism and forms of power sharing in new democracies: the chance for the communities and the trap for the States).

La seduta plenaria che chiuderà il lavori della giornata avrà luogo a partire dalle 18 e sarà aperta dalla presentazione del volume di Giorgio Recchia “L’arbitrato nel diritto comparato, Cedam”.

Il Prof. Tommaso Edoardo Frosini coordinerà una tavolo al quale siederanno il Prof. Diego Corapi, il Prof. Aldo Berlinguer, il Prof. Luigi Moccia e il Prof. Giuseppe Morbidelli.

Anche la giornata di sabato sarà apart da tre sessioni parallele, la prima delle quali dedicate a “Metodologia e sistemologia comparatistica“. Con il coordinamento del Prof. Giovanni Marinisaranno al tavolo l’Avv. Cristina Poncibò (Comparative law and legal geography: a new research agenda), il Prof. Simone Benvenuti (The European legal order and the building of transnational judicial communities: trends and weaknesses), la Prof.ssa Sylwia Wyszogrodzka (Recodification of civil law in Europe), la Prof.ssa Stephanie Law (The redemption and resurrection of comparative law in the jeu) e la Prof.ssa Fabiana Bettini (The “European social rebellion” against the individualistic conceptualization of private property).

Nel frattempo la sessione “Comunità familiari” sarà coordinata dalla Prof.ssa Maria Donata Panforti e animata dagli interventi della Prof.ssa Veronica Federico (Poligamia e diritti, l’esperienza italiana a confronto con Francia e Regno Unito), della Prof.ssa Rita Duca (Social change and contamination of the European legal systems), della Prof.ssa Maria Gabriella Stanzione (Identità del figlio e diritto a conoscere le proprie origini biologiche) e della Prof.ssa Federica Barbieri (Famiglia, società e disciplina del matrimonio omosessuale).

La settima sessione, “Contratti e responsabilità civile“, vedrà invece il coordinamento del Prof.Giulio Ponzanelli e gli interventi della Prof.ssa Nora Ziba Memeti (Contract law in the first civil code ever drafted the Republic of Macedonia), del Prof. Jan D. Lüttringhaus (The influence of European fundamental rights on private law from a comparative perspective – striking or losing the balance between freedom of contract and equality?), del Prof. Salvatore Vigliar (Equilibrio “normativo” ed “economico” nei contratti del consumatore, tra diritto interno e comunitario), del Prof.Carlovittorio Giabardo (Effettività della tutela dei diritti e misure coercitive in prospettiva comparata: le esperienze di common law e civil law a confronto), della Prof.ssa Francesca Casarosa (Stalking: claim for civil damages in Italy and in England), della Prof.ssa Elisabetta Corapi (Danno antitrust e consumatore. Analisi comparatistica della normativa europea in Italia, Francia e Gran Bretagna) e della Prof.ssa Valentina Vincenza Cuocci (Dall’assicurazione obbligatoria r.c. auto alla no-fault insurance: mutazione, circolazione e – possibile – imitazione del modello no-fault).

A mezzogiorno sarà così la volta della seduta plenaria, con la guest lecture affidata alla Prof.ssa Bea Verschraegen e incentrata su New trends in comparative research in the European context. La chiusura dei lavori è prevista alle ore 13.

L’evento rientra tra quelli del progetto PRIN “La regolamentazione giuridica delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione” ed è organizzato con il contributo del Master in Diritto della Concorrenza e Innovazione organizzato da LUISS Guido Carli e Università Europea di Roma, dell’Ordine degli Avvocati di Roma e della Scuola per le Professioni legali dell’Università Europea di Roma.

 

AIDC

Roma – 30 e 31 Maggio 2014
Università Europea di Roma
Via degli Aldobrandeschi, 190

Segreteria scientifica
Dr. Andrea Stazi
andrea.stazi@unier.it

Segreteria organizzativa
New Gate Tours Italia srl
Via del Balzo 10 – 00165 Roma
Tel. 06.66527700, 06.66543795/6,
info@newgatetoursitalia.com
pbarattelli@arcol.org

Le informazioni relative alla iscrizione al colloquio, alla logistica e alla sistemazione alberghiera sono disponibili alla pagina web www.dirittocomparato.org.

Come raggiungere l’Università:

Treno + a piedi
Dalla Stazione Termini, ogni mezz’ora circa parte un treno regionale che da Roma Termini porta a Civitavecchia. Il treno effettua diverse fermate intermedie: Tuscolana, Ostiense, Trastevere, San Pietro e Roma Aurelia. Scendere alla stazione Roma Aurelia ed uscire dal sottopassaggio a Via della Stazione Aurelia. Prendere a destra la salita, Via degli Andosilla, e poi Via dei del Balzo, fino al numero civico 12. Seguire il percorso obbligato. Al termine della discesa, a destra, c’è il portico con l’entrata e la portineria.

Per gli orari esatti dei treni consultate il sito ufficiale di Trenitalia. Il biglietto si acquista in edicola in stazione.

Metropolitana + bus
Dalla Stazione Termini prendere la Metroplitana Linea A (direzione Battistini) e scendere alla fermata Baldo degli Ubaldi
Prendere l’autobus 892 da Via Baldo degli Ubaldi direzione Via degli Aldobrandeschi (Capolinea).

Bus + a piedi
Atac 247 da Via Cipro (Capolinea fermata Cipro della Metro A) direzione Stazione Aurelia (Capolinea).

Scesi alla Stazione Aurelia, entrare nel sottopassaggio e uscire dalla parte di Via della Stazione Aurelia. A destra, prendere la salita e poi Via dei del Balzo, fino al numero civico 12. Seguire il percorso obbligato. Al termine della discesa, a destra, c’è il portico con l’entrata e la portineria. Per ulteriori informazioni circa gli orari degli autobus consultate il sito dell’ ATAC.

Automobile
Dal Grande Raccordo Anulare: Uscita 1 Aurelia, direzione Città del Vaticano/Roma Centro. Prendere la 2° rampa per fare inversione di marcia e, arrivati sulla rampa, girare a destra a Via di Villa Troili. Proseguire e tenere la destra, fino a Via degli Aldobrandeschi. L’ingresso dell’Ateneo è al numero civico 190, sulla destra.

Dal centro di Roma (Piazza Irnerio): proseguire dritto sulla via Aurelia, direzione fuori Roma e superare il distributore Total sulla destra. Subito dopo salire sul cavalcavia per fare inversione di marcia e, tornati in direzione Centro, girare subito a destra in Via di Villa Troili. Proseguire e tenere la destra, fino a Via degli Aldobrandeschi 190.

La statua sulla locandina raffigura il giovane Ottaviano Augusto di cui si celebra nel 2014 il bimillenario della morte (Museo Nazionale Romano – Palazzo Massimo – Roma).

 

Share this article!

Share.

About Author

Leave A Reply