Fake news: perché non é un lavoro da spazzini (del web)

0

Le fake news: oggi non più soltanto un problema di analfabetismo digitale e, almeno in parte, funzionale, ma un fenomeno più complesso le cui radici si collegano anche alla diffusione del populismo e alla correlata tendenza di offrire letture deformanti dell’attualità, per piegarla alle ragioni della propaganda politica. Il fenomeno sembra però aver raggiunto un grado di diffusione allarmante, al punto da destare, a livello nazionale, crescenti attenzioni da parte delle istituzioni. Non sono mancate proposte a favore dell’adozione di meccanismi di filtro delle notizie diffuse sul web.

Continua la lettura su ViaSarfatti25

Share this article!

Share.

About Author

Marco holds a PhD in Constitutional and European Law from the University of Verona (2016) and is a qualified lawyer in Milan (2013). He is an Emile Noël at the Jean Monnet Center for International and Regional Economic Law & Justice - New York University (School of Law). In 2010 he got his degree in Law (magna cum laude) from Bocconi University, Milan. He has been a visiting researcher at the Max Planck Institute for Comparative Public Law and International Law in Heidelberg (2012) and at the Max Planck Institute for Foreign and International Criminal Law in Freiburg im Breisgau (2012). His research interests include Constitutional Law, Information and Communication Law and EU Law.

Leave A Reply