Diritto all’oblio: tutela estesa anche a cittadini italiani residenti extra UE

0

Merita di essere segnalato il provvedimento [doc. web n. 7465315] con il quale il Garante ha ordinato a Google di rimuovere, entro venti giorni dalla ricezione del presente, gli URL attualmente deindicizzati fra i risultati di ricerca ottenuti digitando il nome e cognome del ricorrente, sia nelle versioni europee che extraeuropee, inclusi gli Url già deindicizzati nelle versioni europee di Google. Questo è quanto ha statuito il Garante privacy per garantire una tutela effettiva ad un cittadino italiano residente negli Stati Uniti. Il ricorrente chiedeva la deindicizzazione del suo nominativo da vari Url europei ed extraeuropei che rinviavano a messaggi o brevi articoli anonimi pubblicati su forum o siti amatoriali ritenuti altamente offensivi della propria reputazione, tra i quali erano riportate anche informazioni ritenute false sul suo stato di salute e su gravi reati connessi alla sua attività di professore universitario.

Fonte: Garante Privacy

Share this article!

Share.

About Author

Leave A Reply