CALL FOR STUDIES

0

La Procura della Repubblica, pool reati informatici presso il Tribunale di Milano ed il Comune di Milano, Settore Lavoro e Occupazione e Centro di formazione di v.le D’Annunzio 15, invitano a collaborare ad un progetto formativo, per ora  riservato alla sola Polizia Giudiziaria del Distretto di Corte di Appello di Milano ed ai Magistrati interessati, sui temi della criminalità informatica, degli attori e dei fenomeni associativi criminali in quanto pertinenti al progetto formativo e – non ultimo-  sui temi della vittima di tali classi di reato.

L’iniziativa didattica avrà la forma della formazione a distanza. La piattaforma di e-learning viene fornita dal  CILEA (https://www.cilea.it/cybc11/), altro partner dell’impresa didattica.

Un comitato scientifico, allo stato composto da esperti nelle discipline processuali e sostanziali del diritto penale, della linguistica, della sociologia, della psicologia, della criminologia e della pedagogia, vaglierà i materiali e garantirà lo standard scientifico dell’iniziativa.

Gli argomenti di interesse  sono:

  • informatica e nuove tecnologie applicate alle investigazioni (nozioni di base e/o aspetti di approfondimento)
  • elementi di base sulla sicurezza informatica e protezione dei dati
  • storia del diritto penale e processual penale inerente i reati informatici
  • elementi di diritto penale e di procedura penale legati a
    • reati informatici previsti dal codice penale,
    • pedopornografia online,
    • diffamazione online,
    • tutela del diritto d’autore online,
    • truffe su piattaforme di commercio elettronico
    • cybericiclaggio
    • tutela dei mezzi di pagamento elettronico
  • elementi di digital forensics (aspetti peculiari di approfondimento)
  • storia ed economia del crimine informatico
  • fenomenologia, forma e contenuto emergenti della comunicazione informatica
  • culture e linguaggi emergenti nella sfera della comunicazione e dell’informatica
  • approcci sociologici, criminologici, vittimologici ed antropologici al crimine informatico ed alla vittima del crimine informatico
  • psicologia e clinica del trauma: teorie, cause, aspetti, forma, contenuto, trattamento
  • pedagogia e formazione dell’adulto professionalizzato: l’e-learning

La collaborazione potrà assumere elettivamente, ma non in via esclusiva, una delle seguenti forme:

1)      invio di slides relative ad interventi scientifici sui temi proposti (anche già svolti in occasioni di attività formative), accompagnate da file audio di buona qualità;

2)      invio di video relativi ad interventi scientifici sul tema (anche se effettuati in analoghe occasioni di formazione)

3)      invio di abstracts – preferibilmente in formato *.pdf – tratti da contributi tecnico/scientifici sul tema (da libri, riviste, etc.)

4)      bibliografie e segnalazione di altri materiali e risorse, anche reperibili sulla rete Internet, in relazione ai quali sia agibile il relativo diritto d’autore.

5)      disponibilità ad avviare attività, anche di mera riflessione teorica, sui temi proposti

Il Comune di Milano, Settore Lavoro ed Occupazione, garantirà l’accesso gratuito, riservato alla sola Polizia Giudiziaria ed ai Magistrati interessati, alla piattaforma di formazione oltre che agli Autori dei materiali immessi.

Posta l’esclusività di accesso alla piattaforma, i materiali resi disponibili saranno liberamente fruibili da tutti i partecipi e dai gestori della piattaforma nei limiti delle sole finalità organizzative, didattiche o di studio.

I diritti sui materiali inviati rimarranno ovviamente di proprietà dell’Autore che potrà indicare, in calce a ciascun materiale inviato, i riferimenti alla propria qualifica professionale nonché quanto ritenuto altresì utile in tal senso.

Per ragioni organizzative, si chiede cortesemente di inviare le offerte di collaborazione entro il 4 settembre 2011 ad entrambi i referenti del progetto:

Francesco Cajani:

francesco.cajani [at]giustizia . it

Walter Vannini

walter.vannini [at]comune . milano . it


Nella dichiarazione di disponibilità dovrà comparire una succinta presentazione dei propri titoli, un abstract del tema e la categoria di appartenenza (tra quelle indicate) per cui il contributo è proposto.

Quesiti in ordine alla produzione del materiale vanno cortesemente indirizzati al tutor d’aula:

Piera Baruffato:

(La presente nota è stata pubblicata in seguito all’adesione al progetto da parte del Prof. Pollicino docente di diritto della comunicazione e dell’informazione, Università Bocconi)

Share this article!

Share.

About Author

Leave A Reply