AGCM: condannata Ryanair per pratiche commerciali sleali

0

Con provvedimento del 15 giugno scorso l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato all’esito di una complessa attività istruttoria ha riconosciuto la scorrettezza di alcune pratiche commerciali messe in atto dalla compagnia aerea low cost Ryanair negli anni 2008-2010. Il procedimento dell’Autorità avviato in seguito alle numerose segnalazioni fatte pervenire dai clienti del vettore aereo ha riguardato, in particolare, le seguenti cinque pratiche commerciali: A) La disponibilità, distribuzione e allocazione di posti in relazione a talune promozioni diffuse a mezzo internet o a mezzo stampa; B) Le modalità di indicazione del prezzo proposto dal professionista sul sito internet www.ryanair.com/it all’inizio del sistema di prenotazione on line dei voli. Mancata indicazione della fee applicata per la Web check in, Commissione per il pagamento con carta di credito, Iva su voli nazionali; C) L’assistenza post vendita per il rimborso del biglietto non fruito per causa del vettore o per il rimborso di tasse relative al biglietto non fruito per cause del passeggero; D) Le informazioni e le comunicazioni rivolte ai consumatori italiani in lingua diversa dall’italiano (inglese); E) I maggiori oneri da corrispondere per i servizi di cambio di date e/o orari e/o nome e/o tratte di un volo e per la remissione della carta di imbarco in aeroporto. Here to read more.

Share this article!

Share.

About Author

Leave A Reply